Games Convention Lipsia – Giorno 3 (venerdì)

Che stanchezza, il ritmo di questi primi giorni mi ha steso letteralmente. Oggi ho visitato l’area Microsoft, con svariate postazioni di prova con giochi quali Project Gotham 4, FIFA 08, PES 2008, Sega Rally Revo, Viva Pinata: Party Animals, Blue Dragon e qualcos’altro di già uscito. PGR4, attesissimo racing arcade con dream cars (lo vedo un po’ come l’erede dei vecchi Test Drive e del primo Need For Speed), realizzato da Bizarre Creations era lì in tutto il suo splendore, in versione quasi ultimata con svariate vetture e moto da provare, in condizioni di gara diverse (e di clima, se vogliamo). Il feeling della serie è rimasto intatto, anche se continuo a dubitare di fronte alle gare miste, moto – macchine, trovandoli due mezzi quasi agli antipodi reciprocamente. La moto prende distanza in accelerazione perdendo poi tutto nelle curve più angolate, inoltre si rischia molto di più in quanto è possibile cadere in seguito a urti eccessivamente bruschi. Graficamente c’è poco da dire, è tutto più bello di PGR3 (che considero ancora il top della next gen graficamente, in ambito corse), modellazione delle vetture ancora più curata e fluidità costante (nuovamente a 30 fps), prima di ultimare la gara ha pure cominciato a piovere (quindi è vero che ci saranno variazioni meteorologiche in tempo reale), ma non sono riuscito a verificare quanto questo possa influire sulla tenuta di strada della moto/vettura. In ogni caso ormai manca poco, il gioco uscirà circa a metà ottobre. FIFA 08 l’ho visto giocare e graficamente (per X360) è davvero impressionante, ci avviciniamo sempre di più al foto realismo, ormai non sussistono quasi più scatti, in quanto le animazioni sono ben linkate tra loro. PES 2008, sotto questo aspetto, è ancora indietro di una generazione, ma a quanto pare anche questa versione sta avanti a FIFA, sotto il profilo della giocabilità.

venerdi-05.JPG venerdi-06.JPG venerdi-07.JPG venerdi-08.JPG venerdi-02.JPG

Lo stand Nintendo era abbastanza affollato (ho in seguito scoperto che il primo giorno, quello dedicato alla stampa e ai trade visitors, era per metà chiuso), con gente di tutte le età e sessi a provare i vari giochi e “non-giochi” presenti nella sua area che era così composta: Area Touch Generation, con giochi enigmistici quali i vari Brain Training et similia, area Wii/Mii dove potevi creare il tuo Mii e giocare a vari titoli come Brain Academy Wii, Wii Sports e altri e infine un soppalco con l’area Wii Fit, che non ho ancora provato. Comunque sono presenti anche applicazioni ludiche per questa curiosa pedana, spero di riuscire a testarne qualcuna oggi.

In mezzo a questa enorme fiera c’era anche spazio per due postazioni Sega Dreamcast (!!), con sopra Last Hope, sparatutto a scorrimento di NG:Dev.Team, che piacevole sorpresa.

Molto carino lo stand di Sam & Max, con la mitica Desoto dal vivo e il pupazzone gigante di Sam che andava zampettando per la fiera con in braccio il suo orecchiuto collega. JoWood merita un elogio per il suo impegno nella distribuzione e promozione di questa avventura grafica (che ho recensito in passato in questa pagina) in Europa, peccato per la cancellazione del doppiaggio italiano e spagnolo, nelle rispettive versioni.

Altre avventure grafiche erano in prova presso gli stand di Deep Silver (Secret Files Of Tunguska 2) e Anaconda (Overclocked, Memento Mori): che stia arrivando di nuovo un buon periodo per questo sfortunato genere, da qualche tempo sull’orlo del dimenticatoio? Lo spero di cuore.

venerdi-010.JPG venerdi-04.JPG venerdi-01.JPG venerdi-09.JPG c64gold.JPG venerdi-03.JPG

Come in ogni fiera videoludica che si rispetti, era presente una piccola mostra di retro console, con alcuni pezzi abbastanza rari (come il Pippin o la Playdia) ma niente per cui strapparsi i capelli. Molto carino anche lo stand Commodore, pieno di PC overclokati pensati al gaming estremo ma che teneva a fianco un mini stand dedicato ai vecchi e indimenticati home computers. Erano presenti alcuni PET, il milionesimo C64 tedesco (con il case dorato, pezzo unico), l’SX64, il GS64 e tanti altri, con due postazioni su cui si poteva giocare su veri C64 con floppy drive. In sottofondo SID music. Spettacolo!

Divertente il concertino con canzoni videoludiche a richiesta, realizzato da Martin Leung “The Videogame Pianist”, ragazzo dotato di grandi abilità pianistiche. Il pezzo che più mi ha impressionato è stato il tema del primo livello di Super Mario World, diviso in due parti, eseguito a velocità normale e poi a velocità supersonica (simulando la fine dello scadere del tempo di gioco), davvero fuori di testa, purtroppo non ho potuto registrarlo (c’era anche abbastanza frastuono al di là dello stand).

Oggi sarà l’ultimo giorno di fiera per me, spero di poter raccogliere qualche altra impressione da postarvi alla meno peggio.

Tschuss!

15 comments on “Games Convention Lipsia – Giorno 3 (venerdì)

  1. Ebbravo lo zio slapper, sempre meglio di giorno in giorno! Ma una sera o l’altra rilassati un qualche birrificio, no? Però mi sa che già lo fai visto che stai assorbendo l’idioma teutonico 😀

    Per il DC io avrei quasi pianto.

    Che paura Sam & Max in versione pupazzone!!!

  2. Speedball 2.Se non fosse esistito la mia miserabile esistenza sarebbe trascorsa in maniera senz’altro piu’ produttiva.

  3. ma grande joe che s’è messo a fare le cose sul serio!!! grande!!! dai che ci rubi il lavro (che nel frattempo ci avevano già rubato altre tremila persone loool)

Leave a Reply