Immagini e impressioni dalla demo di Clive Barker’s Jericho

Me lo aspettavo con un’atmosfera più horror e meno sparatutto. Undying ce l’ho ben chiaro in mente e ricordo che nelle fasi iniziali, quando c’erano pochi mostri in giro ma anche pochi proiettili e pochi medi-pack, l’orrore era palpabile e avevo paura di compiere ogni passo. In Jericho , invece, è l’azione pura a prevalere. Almeno nella demo.
L’atmosfera in realtà c’è, ma nell’unico, corto, livello disponibile, i tre personaggi controllabili sono talmente potenti che i mostri non destano alcun timore. Arrivano in coppia e si prestano al massacro senza impensierire più di tanto.

L’unica sequenza filmata interattiva è ben fatta (avete presente quelle di Tomb Raider Legend e Anniversary? Ecco, bisogna premere il tasto giusto al momento giusto, cioé quando appare l’apposita indicazione sullo schermo), ma non perdona il minimo errore e richiede riflessi fulminei. Anche qui, nonostante l’ottimo lavoro fatto con i modelli poligonali dei nemici che fanno il giusto ribrezzo, l’orrore latita. C’è molto sangue ma pochissima tensione.

jericho 01

Jericho 02

Jericho 03

Jericho 04

Jericho 05

2 comments on “Immagini e impressioni dalla demo di Clive Barker’s Jericho

  1. Domani sfruttando il wifi dell’uni scaricherò la demo.

    Spero che il livello di difficoltà sia impostabile e che la frenesia lasci spazio presto a momenti di suspance e tensione . Il fatto che, da quel che ho letto, l’atmosfera persista malgrado l’azione al limite del caotico dovrebbe far ben sperare per i livelli sucessivi del gioco….

    Avendo sbavato copiosamente su video e screenshot mi auguro che alcuni parametri siano impostabili, in primis quelli che sembrano essere cuciti attono all’utilizzo di un pad, così da poter garantire a tutti una bella esperienza di gioco.

    A presto i commenti veri e propri.

  2. Concordo con le prime impressioni di Karat; la demo conferma il gameplay votato all’azione già emerso in alcune preview. Rimango tuttavia fiducioso nei confronti del potenziale evocativo delle ambientazioni, già i pochi minuti di demo lasciano intendere un level-design non banale e ricco di suggestioni. L’idea del viaggio a ritroso attraverso il distorto riflesso di autentiche epoche storiche mi affascina parecchio. Credo che Jericho abbia il potenziale per fare il botto e colpire l’immaginario come Undiyng, solo in modo diverso.

Leave a Reply