Ti amo… Zoë Castillo

Dal primo momento in cui ti ho mossa… ti ho amata

Il tuo accento marcatamente britannico ti rende così desiderabile

Sensuale e sbarazzina, sin dai primi frame…

dreamfall_11.jpg

Annoiata dalla solita routine, in cerca di nuovi stimoli

Ti sei ritrovata in un mondo a te estraneo, e anche lì hai saputo tirar fuori il meglio di te

Sai usar le mani per bene quando serve

Ma anche agire di astuzia nelle situazioni più improbabili

dreamfall2.jpg

Abbiamo passato appena 13 ore insieme, in cui ti sei alternata alla cara vecchia April Ryan…

Ore intense, speciali, ti assicuro che con un’altra sarebbe stato diverso

ma adesso ti vedo lì, in un letto, tra le mani del destino

… infausto destino

dreamfall_letto.jpg

Zoë, apri gli occhi… io sono accanto a te

dreamfall3_se.jpg tiamo_logo2.jpg

P.S. Cari ragazzi di Funcom,
date un seguito a Dreamfall o mi vedrò costretto a salire a Oslo con quattro picciotti per ricamarvi un sorriso sul collo.

 

36 comments on “Ti amo… Zoë Castillo

  1. — [COMMENTO A RISCHIO SPOILER] —

    “Dov’è il mio ex? Non lo trovo! Dannazione. Ah, è morto? Allora pace all’anima sua, meno male che nel gioco ci sono tanti altri maschi pronti a soddisfarmi” 😀

    In realtà dreamfall mi è piaciuto tantissimo, anche se era praticamente al limite del film interattivo 🙂 Non capisco perchè abbiano fatto Zoe tanto figa però 😀
    Però mi piace che appena trova uno che le piace, getti tutta la fretta all’aria e si faccia bombare 😀

    (mi chiamano “il piccolo lord”)

  2. 😀 Ah… tra l’altro ho spoilerato… sorry! Se qualcuno può fare qualcosa magari metta tanti spazi o roba simile, come si faceva nei newsgroup tanti anni fa 😀

  3. [ironia mode on]

    Ma cos’è questo Dreamfall? Dall’articolo qui e dai commenti che lo seguono, mi pare d’aver dedotto che sia un gioco in cui c’è una tipa che si fa trombare da tutti! Mmh, un giocone!! XD

    [/ironia mode off]

  4. Un adventure ultrafacile ma dal riuscito plot, seguito di The Longest Journey che è un buon adventure dal plot altrettanto riuscito.

  5. The Longest Journey è un’avventura grandiosa, forse un pò lenta ma di sicuro ricca di contenuti che avrebbero meritato maggiore approfondimento (in eventuali seguiti o spin off). Dreamfall è comunque un erede meritevole, certo avrei preferito fosse rimasta classica ma va bene anche così, mi ha coinvolto allo stesso modo.

  6. Lo appoggio violente a Joe e lo spingo, Longest Journey e Dreamfall riescono nell’ingrato compito di far appassionare alla storia e ai personaggi in modo cosi affettuoso da essere quasi commovente, Dreamfall l’ho amato, sul serio, uno dei pochi giochi in cui mi sono sentito veramente dentro.

  7. La colonna sonora di Leon Willet poi è un opera d’arte a se stante, Joe quanti ricordi mi hai risollazzato con questo post, come si fa a non amare Zoe, bisogna essere delle bestie.

  8. Durante il mio soggiorno nei lidi di Ebgamez come commesso credo di averne venduto una decina in due settimane, lo consigliavo a tutti e comunque piaceva.

  9. — [COMMENTO A RISCHIO SPOILER] —

    Il bello di questo gioco è che molti, me compreso, mentre lo giocavano dicevano “Sì, vabbe’, ma è poco interattivo!”, salvo poi commuoversi quando

    SPOILER

    Zoe piange sul letto verso la fine del gioco senza un motivo (esplicito).

    FINE SPOILER

    Sarà pure poco interattivo, ma per una volta chi se ne frega!

  10. Che poi, resta fra noi :look: a me l’andazzo nelle nuove avventure grafiche non dispiace (leggasi Indingo Prophecy) è vero che se paragonate a per esempio Sam E Max sono poche interettive, ma hanno un grado di coinvolgimento altissimo.

  11. Su steam vengono entrambi a 24.95 oppure solo Dreamfall a 19.95
    Mi chiedo come mai su steam non esistano versioni localizzate a parte i giochi Valve.
    Voglio dire, poterlo acquistare e poter sceglire doppiaggio traduzione sarebbe una gran cosa. Chissà se un giorno si arriverà ad estendere il diritto di utilizzo a qualunque versione dello stesso prodotto…

    Io tendo se posso a recuperare lo scatolato se esiste piuttosto che la versione DD.
    Vedrò che fare e che localizzazione scegliere.

  12. “Vedrò che fare e che localizzazione scegliere.”

    Se te la cavi con l’inglese, prendi la versione britannica senza dubbio alcuno. Il doppiaggio di entrambi è di alto livello (sono tutti doppiatori professionisti).

  13. E’ che a me piace supportare localizzazioni italiane ben fatte ma non voglio rinunciare alla possibilità di giocarlo esattamente come è stato concepito. Però non posso sempre permettermi di comprare due versioni.
    In inglese i sottotitoli ci sono vero? Perchè scritto me la cavo ma parlato fatico un po’.
    Il capitolo precedente è solo inglese vero?

  14. Il capitolo precedente è sottotitolato in italiano. Ricordo che fu anche allegato a GMC tanti anni fa. In Dreamfall ci sono anche i sottotitoli in inglese (ma se non sbaglio la versione italiana è multi5).

  15. Beh se è multi allora ricupero lo scatolato. Dove lo recupero? Stavo pensando ad AdventureGameShop.
    Però prima dovrei recuperare il precedente che non ho capito se ha i sottotitoli in entrambe le lingue.

  16. Uhm… attenderò.
    Mi sa che rischio di andare sulla versione inglese, ma mi spiaceva saltare un buon doppiaggio ita e inoltre così non lo posso consigliare a nessuno che non si voglia giocare un gioco in inglese.

  17. Mi attizza di più la detective di Fahrenheit.
    Non a caso il livello in cui è a casa in slip e maglia della salute è quello che ho rigiocato di più (finale escluso) 😀

    Mi rendo conto che tutto ciò è veramente triste ‘-_-

  18. Eddai Eddie (:D), siamo tutti un pò nerd in fondo (almeno la gente che viene qui a leggere le mie minchiate e commenta pure!). Comunque “Ti amo…” vuole essere una rubrica semipoetica che avrà un seguito.

  19. Direi che possiamo aprire le scommesse su chi sarà l’altra fiamma di Joe.

    L’amazzone di Golden Axe? Laverne di Day of the Tentacle?

Leave a Reply