System Shock 2

Sviluppato da Irrational Games, Looking Glass Studios | Pubblicato da Electronic Arts| Piattaforma PC | Rilasciato nel 1999

System Shock 2 è uno di quei videogiochi che ti si pianta in testa e che ogni tanto riaffora per distruggere qualsiasi nuovo titolo ti si faccia innanzi cercando di raccoglierne lo scettro.

Lo stesso Bioshock, realizzato più o meno dalle stesse persone, paga qualcosa nei suoi confronti e non riesce ad essere pervasivo allo stesso modo.

Rimanendo nello stesso genere, forse solo Deus Ex è sullo stesso livello, ma ragionare in questo modo è una violenza più che un atto critico.

Per definire System Shock 2 si deve ricorrere a continue sottrazioni, in modo da avere una somma finale più chiara: è un gioco stealth, ma non è un gioco stealth in senso stretto, è un gioco di ruolo, ma non è soltanto un gioco di ruolo, è un FPS ma non è un FPS classico, è un’avventura grafica, ma non ricorda minimamente un’avventura grafica, è un survival horror, ma non è un survival horror nel senso canonico del termine.

System Shock 2 è, fondamentalmente, un dedalo di corridoi, i rumori prodotti dai mostri che si aggirano minacciosi per i resti dell’astronave su cui si svolge l’azione, una palette dei colori scura dalle tinte smorte tendente al verde e al blu, tanta tecnologia degradata o “putrefatta”… e una vasta gamma di strumenti performativi messi a disposizione del giocatore per trovare il filo di Arianna che lo conduca al centro del labirinto.

Il nemico principale è l’angoscia causata dalla paura di compiere ogni passo. L’eterna carenza di munizioni, la forza dei nemici, il loro essere non semplicemente terrificanti ma presenze terrificanti in uno spazio condiviso. Non c’è via di fuga e l’unica possibilità è cercare di comprendere il problema e di “riprogrammarlo” in modo da risolverlo.

System Shock 2 è l’allegoria della lotta dello sviluppatore contro la macchina, ovvero rappresentazione stessa del modello informatico incarnato nella tecno-fobia per eccellenza del novecento: il computer che si ribella ai suoi creatori.

System Shock 2 è anche uno dei videogiochi migliori che siano mai stati realizzati che, con strumenti strettamente videoludici e decisamente innovativi, riesce a rendere appassionante la sua trama semplice e, in più di un senso, banale. Un vero capolavoro.

9 comments on “System Shock 2

  1. Lo presi un annetto fa da un ebayer, ma non l’ho mai cominciato =( Certo che un gioco per il quale l’Anelli non ha da lamentarsi merita di essere provato =)

    Lo fai girare su Vista, Karattolo?

  2. System Shock 2 ha il repop dei nemici. Lo odio. Odio il repop. Che schifo, lo odio. Fortunatamente si può disabilitare da file .ini.

    Mamma mia che odio il repop.

    Il primo lo aveva? Il primo System shock era un gioco eccezionale.

  3. Ricordo a tutti che inoltre il suddetto gioco ha la possibilità di essere giocato in modalità cooperativa fino a credo 4 giocatori…

    Cosa mai più ripetuta, che io sappia, per un gioco del genere…

  4. @Monopoli
    Non vorrei contraddirti ma io ricordo il repop anche nel primo, ma probabilmente c’è solo verso la conclusione, visto che parte più soft (diciamo pure né carne e né pesce) del due.

    Il problema di SS1 è che era un gioco immaturo (anche se molto bello), un po’ Doom, un po’ Ultima Underworld, tutto coloroso… Nonostante ciò Shodan nel primo è più inquietante e più presente.

    Resta il fatto che SS2 è uno dei più bei survival horror/RPG d’atmosfera mai usciti. Senza il repop (peraltro ben bilanciato) il senso di oppressione ed urgenza claustrofobica viene meno. Sarebbe come giocare a Silent Hill senza filtro video e disabilitando il sonoro. O giocare la saga di Halo e pensare che sia l’FPS definitivo.

    Come diceva DuM3D0, giocarlo in multiplayer cooperativo è un’esperienza unica, si apprezza molto di più l’apertura a molteplici soluzioni e si rimane stupiti di quanto sia stato geniale il level design (in coop si può finire in meno di un paio d’ore), visto che per gran parte della sessione i giocatori possono agire in maniera del tutto indipendente, parallelizzando un sacco di attività (cosa che rende ancora più giustizia e realismo all’ambientazione).

  5. Faccio fatica a giocarci, riconosco l’importanza del titolo ma non
    mi prende come dovrebbe. Cavoli!

  6. …mentre i giocatori psx giocavano a FF6 e rimanevano basiti guardando il filmato della morte di Aeris…i giocatori pc raggiungevano, in questo giocone, la stanza della dottoressa Polito e…restavano a bocca aperta.
    Uno dei giochi più belli di sempre, immeritatamente dimenticato seppur copiato di continuo ancora oggi (Bioschok, Dead Space), e ancora oggi superiore per più di una spanna d’altezza.

    P.s. “…insect..!” 😀

  7. …ebbene…
    ……ho conquistato Citadel…..e riprogrammato XERXES…….the Many…….sotto cloroformio………!!
    I’M SHODAN……..IMMORTAL MACHINE……..!!!aha ha ha ah ah ah ahahahaha

    SYSTEM SHOCK………..il gioco di sempre

    il primo……è memorabile……………..non esiste altro a distanza di anni…….che lo raggiunga…………andrebbe riprogrammato con la grafica di oggi lasciando intatto tutto il resto……..il 2 è bellissimo, ma il primo horror/cyberPunk^_^

Leave a Reply