La Nuova Esperienza XBox

Benvenuto!

Così esordisce la mia XBox 360 dopo il breve aggiornamento necessario all’installazione della Nuova Esperienza XBox, altrimenti detta l’unica esperienza XBox che ha senso se vuoi vendere delle cose.

Dite addio a quelle squallide liste testuali che elencavano centinaia di giochi senza screenshot, tanto da sembrare un catalogo di ferramenta, piuttosto che di prodotti d’intrattenimento: finalmente l’esperienza è integrata, contestuale e, cosa molto importante, user friendly.

C’è ben poca nuova sostanza dietro NXE, e questo tutto sommato è un bene, in quanto i problemi di XBox Live erano esclusivamente di forma. La cosa che spicca maggiormente è il nuovo sistema di gestione degli Avatar ispirata ai Mii di Nintendo e la nuova interfaccia grafica ispirata ai Coverflow di Apple.

Il Marketplace è stato completamente rinnovato ed ora offre qualcosa di molto simile ai servizi analoghi di Nintento e Sony: screenshot, filmati e descrizioni dettagliate. Sia che stiate acquistando un film, sia che stiate cercando qualche nuova droga sul Live Arcade, ora l’esperienza è molto più razionale ed esaustiva e, quasi sicuramente, non vi troverete più a dover navigare sul web per capire cosa è esattamente Age Of Booty, visto che la descrizione lascia a desiderare.

Sicuramente in NXE la fa da padrone la contestualità: più di prima contenuti differenti sono messi in correlazione in maniera automatica, ecco che i filmati di Inside XBox ora si ritrovano anche insieme ai trailer nelle sezioni dedicati dei giochi nel marketplace, spariscono le liste categorizzate sostituite dalla ben più pratica sezione che mostra gli add-on per i giochi che avete giocato ed altre innumerevoli chicche.

I Canali (ebbene si, hanno copiato anche il nome), sono organizzati in maniera leggermente diversa rispetto alle vecchie Blade. Gran parte del vecchio materiale è stato collassato nella sezione personale della vostra XBox, e sono apparsi canali a tema, come quello dedicato ai Film ed ai Video, direttamente accessibile dal menù principale.

Anche la Dashboard in game è cambiata, ora occupa una parte minimale di schermo, è più pulita graficamente e ha i contenuti organizzati in maniera più efficiente. Anche qui la contestualità la fa da padrone: se ricevete un messaggio da MSN, aprendo la dashboard vi troverete direttamente nella conversazione per rispondere, invece di dover fare ben due click (e relative operazioni di navigazione) del precedente sistema.

E’ proprio sulla riduzione dei click Microsoft prova a migliorare l’efficienza del suo Marketplace, che ormai inizia a soffrire un po’ la propria popolarità, grazie alla molteplicità di titoli offerti: se agli albori di X360 era sensato sostenere che un demo vale più di mille screenshot, ora che i giochi scaricabili sono diverse centinaia e che Microsoft ha potuto toccare con mano uno dei problemi principali del Trialware (ogni attività di interfaccia necessaria per installare un prodotto diminiuisce cumulativamente la probabilità che l’utente arrivi in fondo alla procedura), ecco invertire la tendenza e fornire suggerimenti più ergonomici e tagliati sulle esigenze del giocatore. Speriamo che questo si tramuti in una maggiore popolarità di alcune gemme dimenticate in Live Arcade e che Microsoft ripensi la sua iniziativa di delistare i titoli meno popolari. Sarebbe come bruciare i libri che non vendono molto.

Tornando a parlare di Social Network, i nuovi Avatar di XBox sono uno spasso, anche se piuttosto inutili e ritardatari rispetto al supporto in-game. Sicuramente vedremo un proliferare di accessori e customizzazioni a pagamento ma già il set base prevede una capacità di personalizzazione molto alta, paragonabile ad editor complessi come quello presente in City of Heroes. Speriamo che in futuro vengano resi disponibili avatar non necessariamente umani (perché imbrigliare la fantasia?).

Per i videofili, segnalo il fatto che sin da oggi c’è la possibilità di affittare film in HD da NXE, anche se, come potete vedere dagli screen che ho fatto, la scelta è piuttosto misera.

L’ultima ciliegina è la nuova Gamercard: più curata ed esaustiva, mostra una scheda per ogni gioco eseguito (mantenendo l’ordine cronologico), ed ha degli indicatori grafici che mostrano sinteticamente i gamerpoint e gli achievement acquisiti, oltre ad una revisionata visualizzazione dei badge.

NXE non sarà un sistema statico come il precedente: nuovi Canali verranno aggiunti in futuro (forse anche da qualche gioco, ricorda qualcosa?) e proprio per questo è possibile customizzare la loro visualizzazione nel menù principale, nascondendo quelli che proprio non ci servono.

Nonostante la sua origine sicuramente derivativa, è difficile trovare storture immediatamente apparenti nel nuovo XBox Live. L’unica critica che si può muovere nell’immediato nasce da una scelta di usabilità del nuovo design: i temi hanno un intervento meno invasivo sullo schema dei colori e sulla leggibilità del testo nelle schede e nelle blade rispetto al vecchio sistema (dove, diciamocelo, alcuni temi disponibili erano veramente pessimi sotto questo punto di vista). L’innovazione si traduce, per chi ha comperato dei temi, in uno svantaggio: ora sono poco più che delle wallpaper parzialmente visibili sullo sfondo come testimonia anche il mio tema di Castle Crashers.

Come al solito, c’è una succosa gallery per soddisfare la vosta curiosità:

35 comments on “La Nuova Esperienza XBox

  1. Le risoluzioni 16:10 (1680×1050 e 1440×900) sono state implementate?
    Se sì, sono disponibili su tutti i segnali (hdmi, vga, component) o solo su uno?

  2. Che schifo i temi così. Io uso quello di Castle Crashers che è adorabile, ma vederlo ridotto così… speriamo che i temi nuovi siano più decenti (e che vengano dati gratis 🙁 )

  3. Ed inoltre come potete vedere dalle immagini, il tema di Castle Crashers non aggiorna nemmeno il background a seconda di quale sezione della Dash stai visitando…

  4. Fortuna che ho preso solo i temi gratuiti o dalle limited, altrimenti mi starebbero girando vorticosamente le palle. E’ orribile la soluzione che ha avuto Microsoft per riciclarli.

  5. visto il tipo di dashboard ormai sembrano anche inutili eventuali temi, oltretutto anche semplici wallpaper si vedono comunque spezzati

  6. Eccellente, mi sembra davvero una svolta per l’ormai vetusta dashboard di Xbox 360 e un modo davvero simpatico per mettersi al passo con i tempi.
    Davvero, non vedo l’ora (anche se, essendo un nostalgico, inizialmente mi mancheranno i vecchi menu – che però sarà possibile richiamare con un tasto, in miniatura)

  7. E per quanto riguarda l’installazione dei giochi su hard disk? Si notano benefici nei tempi di caricamento?

  8. Pochini, è un po’ come le differenze tra una PSP ed una PSP 2000…
    Nei caricamenti di GTAIV si guadagna qualche decina di secondi, per il resto a volte non c’è una differenza misurabile, ma calcola che questa è una X360 praticamente nuova, magari chi ne ha una con un lettore un po’ compassato vede incrementi prestazionali migliori

  9. Mi piace lo stile della nuova dashboard, ma vorrei una informazione, per quanto riguarda la riproduzione di musica o video hanno fatto modifiche sostanziali? E per lo streaming da WMP a 360?

  10. E’ modificato leggermente il media player integrato (l’interfaccia in-game è più leggera e veloce), ma niente di rivoluzionario.

    Sulla documentazione non citano alcun cambiamento nel comparto streaming, quindi presumo che supporti gli stessi standard e modalità di funzionamento della precedente versione.

  11. Pingback: .brain » Blog Archive » Prime impressioni sulla Nuova Esperienza XBox

  12. Scusa, non mi è ancora chiara una cosa: la NXE sostituisce obbligatoriamente la precedente interfaccia utente, insomma, chi vuole può scegliere di tenersi la “vecchia” Dashboard o no?

  13. Allora ho messo un po’ di immagini per illustrare le cose che mi avete chiesto. Ricapitolando:

    Supporto nuove risoluzioni: c’è (se trovassi il component verificherei anche con quello) ma non funziona. In VGA mode se si seleziona e si conferma 1680×150 si ottiene uno schermo con rapporto 16:9 (!), con una bande nere sopra e sotto. Calibrando a mano il pannello l’effetto viene rimosso ma non so per quale motivo l’auto-adjustment non va. Ho provato anche su un TV full-HD ed il problema dell’auto-adjust persiste. Spero sia solo un bug del supporto VGA.

    Installazione su HD: non ho detto che è piuttosto lenta e che serve comunque il DVD nel drive per giocare. La XBox è silenziosissima senza il lettore che ronza (ho una HDMI). Come ho detto le prestazioni guadagnate sono trascurabili.

    Pannelletto avvio veloce: questa aggiunta mi fa ben sperare che verrà rimosso il requisito del disco: nel primo tab elenca tutti i giochi su DVD eseguiti in passato (che ovviamente non partono se non c’è il disco dentro, indipendentemente dal fatto che siano installati o meno). Il secondo tab mostra solo i titoli scaricabili e l’ultimo tutti quelli presenti su disco (compresi i giochi su DVD installati).

  14. Grazie per il dettaglio sulle nuove risoluzioni. Non mi è chiara una cosa: al di là delle bande nere visualizzate per mantenere le proporzioni 16:9, l’upscaling viene effettivamente eseguito a 1680×1050? C’è un miglioramento della qualità d’immagine rispetto all’impostazione di una risoluzione non nativa del pannello?

  15. Articolo molto interessante, per curiosità nei nuovi modelli sarà già impostato NXE o bisognerà per forza di cose connettersi per aggiornare?
    In tal caso mi puoi dire indicativamente il tempo di download\installazzione? Grazie.

  16. @LNS io prima usavo la 360 a 1360×768 e devo ammettere che ora che va a 1680 non ci sono differenze apprezzabili. Credo che il problema sia da ricondurre al fatto che l’output passa sempre per l’upscaler, diminuendo leggermente la nitidezza dell’immagine

    @Fleym: sono rimasto stupito da quanto impieghi pocho ad installarsi, meno di 5 minuti, ma ricordiamoci che alcuni contenuti vanno in streaming ed altri sono stati precaricati nei mesi passati con le varie update. Credo che, come in passato, una volta esaurite le scorte di magazzino le nuove console lo avranno di serie. Ad ogni modo molti giochi hanno i file per l’aggiornamento della dashoard inclusi nel DVD, quindi anche una console sempre sconnessa può essere aggiornata.

    Ah, una cosa che forse vale la pena di dire è che NXE di fatto decreta la morte della XBox Arcade in quanto non può essere installato su una memory unit che non sia da 512MB, rinunciando comunque a qualche funzionalità non fondamentale (come il videonoleggio) e a molto spazio sulla memory card (se ne vanno quasi 256MB). Se ci aggiungiamo che sono parecchi i giochi che ormai senza hard disk non vanno, è chiaro dove vuole andare Microsoft: dotare chiunque almeno di un Hard Disk da 20GB.

    In USA hanno messo su un promozione che permette a chiunque ha una Arcade di comperare un vecchio disco da 20GB a 20$, oppure ricevere una memory unit da 512MB gratuitamente.

  17. Si sta cosa dela versione arcade se ne parla da mesi ormai…e in effetti non è una bella cosa, indipendentemente dal fatto che MS sta pensando di regalare memory card o di vendere hard disk a 15 euro o giù di li…

  18. Esistono giochi che non vanno senza hard disc?

    Io sto aspettando l’offerta HD60 + 3 mesi di live. Dovrebbe uscire prima o poi anche qui da noi…

  19. Pingback: News dei videogiochi per PlayStation 3, Xbox 360, Pc e Nintendo Wii del 01/11/2008 | Recensioni videogiochi

  20. Hai provato qualche gioco dalla fluidità “critica” tipo GTAIV nel mega incrocio trafficato? Migliora il frame rate, il caricamento delle texture in ritardo (in Mass Effect ad esempio)?
    O non ci sono differenze apprezzabili nel gioco vero e proprio?

  21. Articolo molto interessante che scioglie qualche dubbio, seppur minimo, sulle funzionalità della nuova dashboard…
    Una nota, da gran scassapalle… Si scrive Xbox LIVE (<- glossario Microsoft :)).
    Già che ci sono, qualcuno è in grado di dirmi qual è il collegamento migliore per una PRO e se potete suggerirmi un bel televisore (plasma o LCD). Io lunedì mi armo di carta e vado a comprare lo schermo, venitemi incontro 🙂

  22. Il caricamento delle texture in ritardo rimane in GTA e anche in Gears (non ho mass effect da provare).

    In GTA rimane anche il fastidioso problema di vedere apparire oggetti statici di scena dal nulla.

    MTV Multiplayer ha pubblicato dei video che mostrano quanto sia più veloce il caricamento da HD. Su quei filmati si guadagnano circa 15 secondi, io facendo la stessa prova con gears, soul calibur e gta ne gudagno meno di 8. Soul Calibur mantiene del tutto uguali i caricamenti tra un livello e l’altro.

    Secondo me dipende molto da quanto è usurato il vostro DVD player o il DVD che leggete (i miei sono tutti in ottimo stato e ho fatto i test su una 360 praticamente nuova).

  23. Cmq il non sentire quel frullatore che gira tutto il tempo vale lo spazio sprecato sull’HD. Senza quel ronzio costante questa 360 Pro HDMI è praticamente silente.

  24. Mao: sui televisori, dipende dal budget. Se avessi 1500 euri, ad esempio, mi prenderei un bel Philips in offerta da Eldo da 40″: Full HD, 100 Hz, digitale terrestre, un miliardo di connessioni consentite, etc… Non ricordo il modello sinceramente, ma una cosa l’ho notata: se dovete prendere il televisore LCD grosso, prendetene uno a 100 Hz. La differenza qualitativa dell’immagine è mostruosa rispetto agli altri schermi. Io stesso sto pazientando affinché i prezzi scendano un altro po’ (i 100 hz 6 mesi fa li trovavi solo a 2500-3000 euro, e adesso 1500).

  25. Ho continuato ad esplorare la “lag delle texture” e sono arrivato alla conclusione che non sia un problema di velocità di lettura. Secondo me è più un problema di gestione della memoria video e di sistema: in effetti quella che si vede non è una superficie poligonale “nuda” (come accade in Mass Effect, che però di difetti “tecnologici” ne ha parecchi) ma texturizzata con un livello di mip-map più basso. Probabilmente sono piccole imperfezioni sulla gestione del LOD dei motori grafici.

    Secondo me è improbabile che si vedranno grossi vantaggi dal caricamento da HD: i giochi che girano da disco solitamente hanno i dati impacchettati in maniera da ottimizzare la lettura da supporto ottico (spesso facendo riferimenti ad un modello specifico di hardware), spesso trasportare gli stessi dati su un supporto più veloce ma tecnologicamente differente non sempre si traduce in un miglioramento generale delle prestazioni…

  26. Eh eh eh
    Su PC le texture saranno a risoluzione più alta (apparentemente non sembra ma in GTA molti dettagli minori sono renderizzati con texture tipo PS2) e probabilmente (a giudicare anche dagli episodi precedenti) useranno il filesystem per memorizzare i dati piuttosto che archivi compressi ottimizzati per l’accesso casuale come su 360/PS3/PS2.

  27. Pingback: .brain » Blog Archive » My First Impressions on the New Xbox Experience

Leave a Reply