[Ars Ludica’s JukeBox] Maui Mallard in Cold Shadow

Sviluppato da Eurocom | Pubblicato da Disney Interactive | Piattaforme Genesis/Mega Drive, SNES, GameboyPC | Rilasciato tra l’anno 1995/1996 (PAL)

Primo Brano: Track 1 – Opening Theme
Secondo Brano: Track 2 – Story
Colonna Sonora composta da: Michael Giacchino
Orchestrata da: Steve Duckworth (versione PC)

Durante gli anni ’90, i titoli targati Disney e basati sui personaggi delle loro opere animate erano spesso discreti, a volte ottimi. Era il periodo di platformer come quello di Aladdin, o come quello di Maui Mallard, il titolo del quale ho deciso di proporre un assaggio.

Tanti giochi appartenenti a questo genere, specialmente in quell’epoca,  vantavano colonne sonore accattivanti e accompagnamenti musicali ad hoc. Tuttavia, Maui Mallard in Cold Shadow è senza dubbio fra i primi platformer a poter sfoggiare musiche (per la versione per PC, l’unica a goderne) interamente suonate da un’orchestra sinfonica.

I brani che ho scelto sono l’intro iniziale ed il brano che accompagna il primo livello dei Ninja Training Grounds, entrambi perfetti esempi di come la colonna sonora del gioco abbia nettamente tratto giovamento dalla transizione dalla qualità midi (che accompagna le versioni console del gioco) a quella orchestrale. Per essere un gioco leggero è sicuramente carico di una piacevole ed epica atmosfera, complice anche il suo ottimo level design che, con le sue ambientazioni, ben si fonde allo stile “tribale” di ciascun brano.

Ascoltate e godete.

5 comments on “[Ars Ludica’s JukeBox] Maui Mallard in Cold Shadow

  1. Quanto ci ho giocato. Avevo la versione megadrive (e l’ho sempre trovato a tratti abbastanza difficile). All’epoca adoravo i giochi con Paperino e questo era un ottimo esempio (ma anche il mai dimenticato World of Illusion…).
    Ogni tanto mi capita di vedere in giro la versione pc in qualche negozio e son stato tentato più volte di prenderlo, peccato che su un pc ormai si veda come si veda.

  2. Chiccone!

    Quanto ai platform della Disney ne ho un’autentica passione, veramente uno di quei filoni a cui perdono qualunque difetto.

    Non so perché visto che è dai tempi de La Bella e la Bestia che non guardo un film Disney, ma tant’è.

Leave a Reply