Un cavallo sbrilluccicoso da 20€

Dopo aver sondato il terreno con diversi tipi di pet, Blizzard ha finalmente fatto debuttare delle cavalcature a pagamento per World of Warcraft, aggiungendole agli altri servizi e pet supportati dal sistema di “micropagamenti”.

Virgolette lecite perché il cavallo in questione (una cavalcatura universale che si adatta a tutte le modalità di viaggio accessibili in World of Warcraft), costa la bellezza di 20€, prezzo in linea con il resto dei servizi già disponibili nel loro sistema Pay To Play, mai inferiore ai 10€.

Oltre al cavallo fatto di stelle, ha debuttato anche uno dei pet più spammoni della storia dei giochi online, Lil’ XT, che importuna la chat di gioco con decine di stupide frasi e noiosissimi effetti sonori, anch’esso alla modica cifra di 10€.

L’iniziativa ha ovviamente diviso l’utenza ed ha riaperto una nuova ferita che molti fan consideravano chiusa e su cui avevano fatto concessioni per quanto riguarda i pet. Dopo pochi giorni dall’acquisizione di Blizzard, Activision aveva infatti annunciato l’intenzione di rilasciare alcuni contenuti per WoW esclusivamente (o anche) tramite microtransazioni, considerando la possibilità di vendere set di armature e nuovi contenuti di gioco. All’epoca era bastata una severa reazione dei fan per archiviare il problema, chiamato scherzosamente sui forum World of Microtransactions.

Da un punto di vista puramente finanziario la manovra ha avuto successo: affiancando al lancio un’iniziativa caritatevole legata alla vendita dei primi 5000 oggetti, Blizzard è riuscita a raggiungere l’obiettivo in meno di 4 ore. Le stime (condizionate però dalla spinta della beneficenza) fanno pensare già a diversi milioni di dollari di incasso.

Update. I cavalli venduti sono stati 140.000

9 comments on “Un cavallo sbrilluccicoso da 20€

  1. “(una cavalcatura universale che si adatta a tutte le modalità di viaggio accessibili in World of Warcraft, occupando un solo slot di inventario, invece dei 3-4 normalmente richiesti)”

    Due imprecisioni: l’inutile cavallo prezzolato è una normale mount volante, semplicemente si adatta alla “riding skill” – cioè l’abilità “cavalcare” di WoW – del giocatore (ci sono 3 gradi di riding skill per le cavalcature volanti, trainabili con i gold, ovvero i soldi di WoW).
    La seconda imprecisione riguarda la frase sugli slot dell’inventario… Anche in WoW Vanilla ogni mount prendeva 1 solo slot inventario, mentre dall’ultima espansione le mount vengono archiviate da un’altra parte, quindi di fatto nessuna mount prende posto nell’inventario. E non viene aggiunto nessuno slot, si paga per l’ennesima, banale mount.

  2. Correggo, grazie del feedback!
    Credo che si inizi a vedere che ho mollato un mesetto dopo l’uscita di WOLTK 🙂

    (a questo punto devo capire perché gli utenti sono così arrabbiati se si tratta di un add-on estetico)

  3. così più è facile farsi un’idea… al raggiungimento del mezzo milione si potrà usare l’atomica.

  4. No i gold van farmati comunque, perchè si compra l’abilità di cavalcare. Le cavalcature in sè costano pochi gold.

    Si è arrabbiati perchè oggettivamente pagare 20 euro per una texture è utile come accendersi la sigaretta usando soldi come accendino.

  5. Matteo Anelli wrote:

    (a questo punto devo capire perché gli utenti sono così arrabbiati se si tratta di un add-on estetico)

    La nevrosi da mmorpg è terribile. Sono arrabbiati perché la vogliono, ma non vogliono spendere 20€.
    Chi si arrabbia, comunque alla fine si arrenderà e spenderà 20€.
    Brutta gente.

Leave a Reply