I commenti su Ars Ludica diventeranno a pagamento

Siamo stati gratis per anni, l’abbiamo dato via facile (il sito), ma anche noi dobbiamo pur campare, non trovate? Considerato che con i banner non riuscivamo a pagarci nemmeno la Lavazza (non il caffè, tutta l’azienda), abbiamo deciso di sperimentare un nuovo sistema di finanziamento che abbiamo visto applicare in diversi portali di una certa importanza, i cui CEO prima viaggiavano in maggiolone e ora in Rolls Royce: micropagamenti sui commenti alle notizie.

Se la prima cosa che vi passa per la testa è “e allora non commenterò mai più (gne gne gne)”, sappiate che i redattori sono già al lavoro su una serie di articoli dal flame assicurato, talmente provocatori che vi sarà impossibile non sganciare metà del vostro stipendio per cantarcele chiare.  Voi SAPETE cosa sono in grado di fare Simone Tagliaferri e Matteo Anelli, vero? Ahr ahr ahr.

Per il momento i commenti sono ancora gratuiti, ma per abituarvi all’idea abbiamo inserito il bottone di paypal che da domani diventerà lo standard. Più tardi in giornata pubblicheremo le tariffe, basate sul numero di caratteri del commento.