Ryzom diventa il primo MMORPG commerciale rilasciato come open source


Tutto è bene quello che finisce bene? Sono passati tre anni dalla bancarotta di Nevrax, e le vicende successive sono state piuttosto alterne. Ora, nelle mani di Winch Gate Property Ltd., Ryzom è contemporaneamente ritornato un MMORPG con sottoscrizione a pagamento e diventato un software open source, per quanto paradossale questo possa sembrare.

Si fa presto a dire open source; ma quanto open? La licenza scelta è la GNU Affero General Public License, che riprende dalla GNU Public License il diritto dell’utente di eseguire il software, disporre del codice sorgente, modificarlo, e il dovere di redistribuirlo sotto la stessa licenza (quindi il software sotto AGPL rimane sotto AGPL); in più viene accordato il diritto di ottenere i sorgenti anche a chi usa il software indirettamente, come nel caso dell’utente di un sito, o più genericamente di un server: se quel sito usa internamente software protetto da AGPL, l’utente ha diritto ad ottenere i sorgenti del software medesimo.

Winch Gate ha quindi dato al mondo open source un’opportunità non di poco conto, considerato che non solo il software ma anche gli asset sono stati rilasciati (sotto licenza Creative Commons attribution-share alike); e se avete un’idea della qualità media dei medesimi nei giochi open source, sapete bene quanto ce n’era bisogno (per quanto anziani questi possano ormai essere). Chiunque ora può scaricare il codice e mettere su il proprio server di Ryzom (a patto di implementare un qualche algoritmo di generazione del mondo, per ora ancora proprietario), magari senza sottoscrizione, magari modificato. D’altra parte però, l’uso della licenza AGPL permette a Winch Gate di beneficiare di ogni miglioramento effettuato sul gioco dalla community, non solo nel Ryzom Core ma anche in qualsiasi versione derivata.

Sarebbe ora da stabilire da un lato se Ryzom così come è ora ha ancora qualcosa da dire nel campo dei MMORPG, e dall’altro se la comunità open source coglierà questa opportunità unica per dimostrare che  ha qualcosa da dire anche nel campo dei videogame.

Riferimenti

Ryzom – The MMORPG Ryzom goes Free Software!

The MMORPG Ryzom goes open source! (thread nel forum ufficiale)

MMORPG Ryzom Released Under AGPL (Slashdot)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.