Le domande di A. Belli a R. Carbone su Gioventù Ribelle

Alberto Belli ha deciso di porre le classiche 10 domane a Berl… ahem, a Raul Carbone sul suo blog. Argomento? Gioventù Ribelle. Ne rubiamo due:

– Cominciamo ovviamente da Gioventù Ribelle e cerchiamo di fare chiarezza: il progetto ha ricevuto dei finanziamenti pubblici oppure no? Sei realmente convinto che presentare un prodotto del genere faccia bene al mercato italiano? Perchè è stato presentato in un modo e realizzato di fatto in un altro?

– Facciamo ora un salto indietro nel tempo: Wingers. Doveva essere pronto a novembre del 2009, non è ancora uscito ad aprile del 2011. Anche qui si parla di finanziamenti pubblici per 800.000 Euro, in parte confermati anche da te, all’epoca del mio primo articolo (successivamente rimosso dall’editore). Qual’è la verità? Dove sono andati a finire questi soldi e quanti sono quelli impiegati realmente per lo sviluppo del prodotto? Il sito sembra indicare come partner la regione Lazio e FILAS Lazio. In che modo sono state coinvolte queste istituzioni? A che titolo? Soprattutto: dov’è finito Wingers?

Per leggere le altre andate su Eldastyle

6 comments on “Le domande di A. Belli a R. Carbone su Gioventù Ribelle

  1. io ho lavorato per questa gente…sono ladri, arroganti, pretendono e non pagano.
    Lavoravo sul progetto Wingers.
    Mi hanno fatto fare un anno di lavoro non pagato per poi offrirmi uno stage senza neanche il rimborso spese….fate voi.
    Sapete che fine hanno fatto quei 800.000 euro con cui hanno sempre detto che volevano pagare anche me…in tasca!!!
    Ma dov’è la guardia di finanza quando serve???

  2. Per quel che ne so non è certo che abbiano ricevuto davvero 800.000 euro, quindi non è detto che chiunque si sia intascato alcunché. Diciamo che sarebbe la migliore delle ipotesi per la loro immagine.

  3. Credimi…l’anno ricevuto….io ho lavorato un anno sul progetto e quando finalmente sono arrivati i soldi sono spariti tutti.
    Carbone diceva sempre di un suo “aggancio” nella alta politica romana (regione) che avrebbe fatto da tramite per avere i soldi…

  4. pfft, quando diedi del ladro a un mio compagno di scuola (elementari, sia chiaro) l’unica cosa che mi sono beccato è stata una nota sul diario con ramanzina annessa.
    a parte gli scherzi, mi pare che ci è stata una sentenza che ha stabilito che non è reato dare del ladro a un superiore.

Leave a Reply