Il caso Euthanasia

Vi segnalo questa notizia di Multiplayer.it (indovinate chi l’ha scritta?) in cui si parla del caso Euthanasia e delle polemiche strumentali che stanno scoppiando in ambito politico, soprattutto nell’area ultraconservatrice:

Articolo su Multiplayer.it: Link

Articolo sull’Unità: Link

Per maggiori informazioni sul gioco: Idealsoftblog.it

Riporto le due considerazioni fatte sul gioco, che prescindono dalla polemica politica:

Secondo me merita [il gioco] attenzione per un paio di questioni fondamentali, pur non essendo una grossa produzione:

– l’autore ha scelto di trattare un tema importante e sentito attraverso un medium considerato adatto solo all’intrattenimento (spesso dai videogiocatori stessi);
– conseguentemente al punto precedente, va notato il coraggio dimostrato, superiore a quello dei grandi publisher, che invece scelgono spesso la via dell’autocensura ogni volta che incappano in contenuti controversi.

9 comments on “Il caso Euthanasia

  1. Curiosità, ultimamente si vedono sempre più notizie di questo genere scritte da te su Multi.it, è una tua decisione spontanea di provare ad alzare il tiro o è una cosa editoriale che viene dall’alto!?

  2. Come qualità mi sembra siamo a metà tra Gioventu’ Ribelle e “La vecchia di merda”.
    Però vedo che anche qui ci si è cascati in pieno e se ne parla.

    Speriamo venga dimenticato presto.

  3. La polemica è la solita, il videogioco non mi sembra niente di straordinario … piuttosto, come spesso accade, è probabile che sia stato il titolo a scatenare tante polemiche.
    Ai tempi del primo Mafia fu così, la politica italiana in subbuglio perchè si poteva impersonare un mafioso italoamericano, e quindi “parteggiare” per lui … se solo si fossero degnati di giocarlo avrebbero scoperto che il VG era infarcito della solita morale americana, di un romantico “codice d’onore”, ma sopratutto alla fine (SPOILER ALERT) il protagonista viene ucciso, così da poter introdurre il concetto de “il crimine non paga”.

    Mi chiedo com’è che con tutto questo tempo a disposizione per combattere battaglie inutili, questi politici non riescano a trovare un attimo per approfondire le loro fonti

  4. quante polemiche inutili. Mass Effect già trattava il tema dell’eutanasia e nessuno se ne è MAI accorto. soliti politici disinformati.
    come? non lo sapevate? c’era una missione secondaria dove era possibile decidere se “staccare la spina” o meno a un tizio in coma su un’astronave abbandonata. ovviamente si ottenevano punti Eroe o Rinnegato a seconda della scelta.

  5. Solito autogol di due e più persone ignoranti, che si inalberano per motivi inesistenti ottenendo soltanto di dare notorietà alla faccenda…e offrendo così a tutti facili e utili riflessioni, probabilmente le uniche possibili davanti a cotanto sfoggio di ottusità.

  6. Del valore artistico e comunicativo del gioco in questione (e del medium videoludico in generale) se ne può discutere; se però il punto è l’eutanasia, vorrei dire che mi pare d’aver capito che gli unici riferimenti all’argomento sono il titolo (Euthanasia) ed il fatto che il protagonista stia vivendo degli incubi da pre-morte perché un dottore gli sta staccando la spina. Non si va in giro a dispensare la dolce morte agli altri, o sbaglio? Quindi, ancora una volta, tanto rumore per nulla.

Leave a Reply