La Breccia


Dal blog ufficiale del progetto:

La Breccia è una ricostruzione storica interattiva della Presa di Roma, un piccolo evento militare dal grande valore simbolico, avvenuto la mattina del 20 Settembre 1870. Calatevi nei panni di un Bersagliere tagliato fuori dai suoi commilitoni, in una strenua lotta per la sopravvivenza attraverso il campo di battaglia che vide la connessione di Roma al neonato Stato Italiano! Il gioco non è stato ratificato da alcuna associazione dei consumatori predisposta (come PEGI). Per la sua natura violenta è lecito valutarlo come non adatto ai ragazzi di età inferiore ai 17 anni. Se siete curiosi riguardo ai retroscena che hanno portato alla produzione di La Breccia, seguite il blog. Pubblicheremo documenti, dietro le quinte e tutti gli asset prodotti, che saranno scaricabili gratuitamente perchè possiate creare i vostri livelli personalizzati!

https://www.youtube.com/watch?v=6g7rIzKuLiA

La Breccia è un grosso livello dimostrativo ancora in fase beta che dimostra come si possa usare l’UDK per realizzare un prodotto indipendente di buon livello. Lungi dall’essere finito, è un’operazione celebrativa del Risorgimento che ci sentiamo di promuovere per diversi motivi:

– Non viene presentato come l’alternativa a Call of Duty;
– Non viene presentato davanti a Presidenti della Repubblica come la massima espressione dell’industria videoludica mondiale;
– Non serve per fare propaganda a un ministro;
– L’UDK è usato molto bene;
– Nonostante le ingenuità storiche, il level design si preoccupa di dare un senso allo scenario;
– I nemici si muovono;
– Mi dispiace, niente tunnel cioccolatosi e nemmeno Papi immortali.

Insomma, avete capito no? Non è Gioventù Ribelle.

Se volete, potete aiutare lo sviluppatore andando sul sito ufficiale, scaricando la beta e mandandogli un po’ di feedback.

Sito ufficiale: http://labreccia.wordpress.com
[gallery

6 comments on “La Breccia

  1. Pingback: XX La Breccia: il Risorgimento secondo il team no.one – Indie Vault

  2. Purtroppo non posso condividere la gioia della redazione riguardo questo progetto. Non mi sento sicuro sul dire perche’, ma sono certo che vi bastera’ poco per scoprirlo da soli. Google e LinkedIn solo li’ per aiutarci.

  3. Pingback: Links Picks - Il bello di internet

Leave a Reply