ArsLudicast 204: Gestazioni Elefantiache

Li avete aspettati per anni e spesso nemmeno ne è valsa la pena. Un po’ come con questa puntata.

Non stiamo parlando dei Metallica che duettano con Lou Reed ma dei videogiochi dalle gestazioni lunghe e difficili, spesso problematiche, ma che non sempre sono andati completamente in vacca.

Simone Tagliaferri, Matteo Anelli, Alessandro Monopoli e Vittorio Bonzi vi guideranno in questo puntatone lungo lungo, fatto di memoria, nostalgia e qualche cocente delusione, parlando di:

  • Rage
  • Duke Nukem Forever
  • Alan Wake
  • Too Human
  • LA Noire
  • Ultima IX
  • Aquaventura
  • Eternal Darkness
  • Dragon Age
  • Might & Magic VI

Vi ricordiamo che se volete assistere come ospiti al podcastproporre un argomento di discussioneo, perché no?, proporre un arrangiamento al Monopoli, potete farlo contattandoci a: arsludicast@arsludica.org o redazione@arsludica.org, oppure utilizzando l’apposito thread sul forum!

Se volete contribuire al nostro progetto potete fare qualche acquisto sul nostro aStore, garantendoci una donazione.

Scaricate l’episodio:

 

Brano in Apertura:
The Justice Ray, Part 2 (Thunderforce V), di Tsukumo Hyakutaro, arrangiata ed eseguita da Alessandro Monopoli

Brano in Chiusura:
Theme of a Moonlit Night (Suikoden) di Miki Higashino

6 comments on “ArsLudicast 204: Gestazioni Elefantiache

  1. …l’Anelli dice che il libro all’interno della limited di Alan Wake è (intendeva anche?)la raccolta delle varie pagine di racconto presenti nel gioco…e nessuno gli dice nulla,bè tutt’altro:ci sono mi ti racconti complementari,appunti di altri personaggi ed in generale differenti testimonianze in riferimento alle “strane” giornate in cui è ambientato tutto
    Anelli,parla delle cose che sai:) ok che era il corollario perfetto ad un’assurda (ma giustamente soggettiva) stroncatura al gioco,ma se ti fai sgamare con tanta leggerezza fai decadere tutto

  2. Diego, e che ne so? Nonostante le prese in giro di Vittorio non ho mai creduto nelle limited.
    Si parlava su quando visto (e letto) di sfuggita su un sito mentre registravamo (mi sa che lo diciamo pure durante la puntata).

  3. Ascoltati solo 20 minuti causa bimba che vuole guardare i teletubbies dal pc, oggi lo passo sul cellulare e l’ascolto andando a lavoro.
    Grazie mille a Monopoli per la sigla.

  4. Dai Anelli ti piglio un po’ in giro:)
    comunque no,l’hai detto come se lo sapessi,ma ti ho gia perdonato

  5. ascoltiamo, che appena ho letto il nome di Aquaventura ho sistemato lo specchietto retrovisore e allacciato le cinture nella DeLorean. Ho giusto un palloso pomeriggio di lavoro da ammortizzare.

Leave a Reply