ArsLudicast 218: Playlist

 

Ripristinata la pace grazie al ritorno del tiranno dall’esilio, la cricca si rilassa e, complici le dure prove e la calura, si abbandona a una fresca e rilassata Playlist. Il quartetto ordinario composto da Simone Tagliaferri, un Matteo Anelli dal lessico collassante, Alessandro Monopoli e un Vittorio Bonzi accigliato ma magnanimo, assieme a Rudin Peshkopia, vi conduce con piglio trash e simpatia trasgressiva (in primis di ogni elementare norma di buon gusto) in un viaggio che parte dall’E3 e passa per gli ultimi titoli giocati, il tutto con sotteso il filo rosso di un appassionante viaggio nelle interiora di Bowser e dell’Uomo.
A voi il menu:

  • Commenti all’E3
  • Legend of Grimrock (PC)
  • Cat Physics (iOS)
  • Warlock: Master of the Arcane (PC)
  • Mario & Luigi: Viaggio al centro di Bowser (DS)
  • Alan Wake (PC)

Scaricate l’episodio:

 

Brano in Apertura: tema di Aztec Challenge (C64) di Paul Norman, arrangiato ed eseguito da Alessandro Monopoli.

Brano in Chiusura: Bloody Tears (Super Castlevania 4) di Kinuyo Yamashita.

Vi ricordiamo che se volete assistere come ospiti al podcastproporre un argomento di discussione, farci tantissimi meritati complimenti e insulti (meritiamo entrambi), o proporre un arrangiamento al Monopoli, potete farlo contattandoci a: arsludicast@arsludica.org o redazione@arsludica.org, oppure utilizzando l’apposito thread sul forum.

Se volete inoltre contribuire al nostro progetto potete fare qualche acquisto sul nostro aStore, garantendoci una donazione senza alcun costo aggiuntivo per voi.

7 comments on “ArsLudicast 218: Playlist

  1. io, che ho montato la puntata, ho dovuto riascoltare cinque volte per sicurezza … e ancora adesso sto aspettando di svegliarmi

  2. non avete detto “fine spoiler” discutendo di Alan Wake… quindi mezza puntata in realtà è uno spoiler gigante.
    sì anche l’aneddoto del Monopoli… (sarà uno spoiler di Anna? 😉 )

  3. I protagonisti dell’aneddoto si meritano di fare quel lavoro disgustoso! Comunque io avrei scelto il 2! XD

  4. Se dovessi dare un voto da 1 a 10 all’aneddoto, gli assegnerei senza dubbio il più alto. E 7 sia.

Leave a Reply