ArsLudicast 303: Bollito misto di Bolliti

 

Ricetta semplice e rustica, come sono sempre le migliori – o almeno, questo è quanto ci raccontiamo tra pezzenti.
Simone Tagliaferri, Matteo Anelli e Rudin Peshkopia, come nani sulle spalle del nient’affatto gigante Vittorio Bonzi per anelare alle solite miserrime vette, si interrogano sulla data di scadenza del talento esaminando i casi di game designer illustri e giunti ormai, o non giunti ancora, a uno stadio di bollitura più o meno pronunciato. I nomi messi in campo sono quelli di:

Peter Molyneux (e come poteva mancare?)
David Perry
Richard Garriott
Shigeru Miyamoto (con addendum anellico di indescrivibile pochezza)
Jeff Minter
– A chiudere la rassegna un necrologio per Mike Singleton, asceso al Paradiso degli Intrattenitori il 10 ottobre di quest’anno.

Segue poi la sezione Notizie:

– I lunghi addii proseguono: Cliff Bleszinski, in arte Cliffy B, lascia Epic Games.
Blizzard preconizza la fine delle produzioni di alto profilo per giocatore singolo. Sarà vero?

Si parla poi del tema cadetto: gli sviluppatori si lamentano di Windows 8, e cogliamo l’occasione per lamentarci un po’ ad angolo giro, fino a lambire il tema delle sedute spiritiche.

Per finire il Monopoli, che quando non ha da fare si dimentica, sa comunque garantirci la giusta dose di catarsi con una straordinaria storia d’armi e d’amori.

 

Scaricate la puntata:

 

Brano in Apertura: tema di Double Dragon (coin-op), arrangiato ed eseguito da Alessandro Monopoli.

Brano in Chiusura: Village of The Doomed da American McGee’s Alice, composto da Chris Vrenna.

Vi ricordiamo che se volete assistere come ospiti al podcastproporre un argomento di discussione, farci tantissimi meritati complimenti e insulti (meritiamo entrambi), o proporre un arrangiamento al Monopoli, potete farlo contattandoci a: arsludicast@arsludica.org, oppure utilizzando l’apposito thread sul forum.

Se volete inoltre contribuire al nostro progetto potete fare qualche acquisto sul nostro aStore, garantendoci una donazione senza alcun costo aggiuntivo per voi.

5 comments on “ArsLudicast 303: Bollito misto di Bolliti

  1. Devo dire che dopo la puntata della topa (o a metà di essa) avevo smesso di seguire il podcast.
    Ma mi sembra stiamo ritornando su livelli buoni.
    Continuate così.

  2. TheGentleman wrote:

    Devo dire che dopo la puntata della topa (o a metà di essa) avevo smesso di seguire il podcast.
    Ma mi sembra stiamo ritornando su livelli buoni.
    Continuate così.

    fatale fù l’assenza di Lambo

  3. @ Tagliaferri, ma davvero c’è qualcuno che apprezzava i vecchi Resident Evil per la trama ? Credo sia la prima volta che sento questa cosa. Concordo con te invece su RE 6, se si approfondiscono le sue meccaniche c’è molta carne al fuoco.

Leave a Reply