Ars Ludica Forum

Effettua l'accesso o una nuova registrazione.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.
Ricerca avanzata  

News:

Autore Topic: nerdology time  (Letto 2592 volte)

Federico 'Fleym' Rosa

  • Hero Member
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 1.588
  • Federico Rosa
    • Mostra profilo
    • Mio blog sui criceti
Re: nerdology time
« Risposta #45 il: Marzo 27, 2010, 23:30:50 »

Per spezzare una lancia vorrei dire che molte serie "subbate" amatorialmente non sono manco licenziate in Italia, non poi come sta cosa venga gestita, mi ricorda un po gli anime-sub che vengono "tolti" dalla rete quando li compra la Dynamic, per dire.
Alcune serie animate giapponesi sono state licenziate in Italia proprio grazie al successo avuto coi fansub e il passaparola tra fan.
Personalmente odio i sottotitoli, li tollero solo se sono l'unica scelta disponibile (tipo gli oav di Super Robot Wars OG).
E trovo scandaloso che l'unico modo di vedere Shin Mazinger e Shin Jeeg in una lingua a me comprensibile siano i sottotitoli amatoriali! cioè 3 anni dall'annuncio e ancora la d\visual non ha fatto niente.
Connesso

Turrican3

  • Redazione
  • Hero Member
  • *****
  • Offline Offline
  • Post: 2.476
  • Playing is believing
    • Mostra profilo
    • Gamers4um
Re: nerdology time
« Risposta #46 il: Marzo 28, 2010, 09:45:12 »

Mai sentito della finanza che viene a casa tua e ti arresta perché hai un VHS di Banana Joe preso dalla TV :)

Sinceramente non conosco nel dettaglio la legislazione in materia, però ricordo benissimo il disclaimer "preventivo" nel mio veeeecchio VCR riguardo il diritto d'autore nei programmi televisivi, ergo lasciavano chiaramente intendere che non tutto fosse lecitamente registrabile. Non specificavano però cosa lo fosse e cosa NON lo fosse. :chebotta:

Citazione
Il problema è anche dare il giusto peso alle cose. Se le trasmissioni via etere te le devi estirpare dal cervello dopo averle viste perché ogni volta le devi ripagare, ci sono sistemi molto più efficienti, tipo i PayPerView, in particolare quelli su streaming internet.

Non è che tutto quello che le multinazionali decidano debba essere venduto DEVE essere venduto e supportato dagli utenti.
[...]

Quando una serie TV passa sul chiaro, direi che i soldi che voleva fare li ha già abbondantemente fatti, altrimenti uscirebbe solo per il mercato home video.

Su questo devo dire che dissento: personalmente sono tollerante solo nei confronti della pirateria di materiale non facilmente reperibile legalmente (ad esempio trovo assai ragionevole la politica già citata della rimozione dei fansub delle serie animate nipponiche una volta che qualcuno acquisisce i diritti di distribuzione, o scaricare gli mp3 di un cd rarissimo/fuori catalogo/ecc.).
 
Per tutto il resto in linea di massima ritengo opportuno dare il supporto economico a qualsiasi prodotto che risulta di proprio gradimento, lasciandolo allegramente sullo scaffale qualora il prezzo di vendita sia ritenuto troppo elevato, magari aspettando qualche offerta (online?).
Connesso
videoGIOCATORE
 

Pagina creata in 0.299 secondi con 22 interrogazioni al database.