Le Specie Videoludiche – Parte 3

Ed eccoci all’ultima puntata del bestiario videoludico, ovvero il videogiocatore e il suo essersi diviso in diverse specie nel corso degli anni. Cosa nasconde l’attività del pigiare tasti su un joypad?A cosa può portare? Scopriamolo insieme.

———————————————-

 

Il Pentito

Il Pentito è un Insoddisfatto all’ultimo stadio. Mentre il secondo oscilla in un limbo di amore e odio per il medium ludico, il Pentito ha cambiato definitivamente sponda. I motivi per cui ci si pente sono molteplici e, più o meno, corrispondono a quelli per cui si è insoddisfatti. Ma in questo caso l’autodifesa arriva a spingere fino al disprezzo per quello che prima era l’hobby della vita.

Un tipo che abbandona i videogiochi non è la fine del mondo, verrebbe da dire. Peccato che questo frustrato ami girare per i forum pieni di videogiocatori per lasciare velati insulti tipo: “fatti una vita” “ho smesso perché ho scoperto la fica” “ho scoperto che praticare sport è molto meglio” “gli amici sono meglio” e altre amenità del genere. In questo modo il Pentito dimostra non solo di sentire ancora l’irrefrenabile desiderio di giocare, ma anche di essere un gran rompicoglioni.

In fondo questi esseri insulsi fanno pietà, perché dimostrano una debolezza estrema e senza speranza che li costringe a disprezzare quello che non possono più raggiungere.

Gioco preferito: ha smesso
Personaggio Preferito: ha smesso
Sogno Proibito (donna): ha smesso
Sogno Proibito (uomo): ha smesso

enl

Il Nostalgico

A cosa porta l’insoddisfazione per il presente e un’immensa mole di ricordi ludici? A rifugiarsi nel passato. I nostalgici non sono persone cattive e spesso sono anche degli ottimi videogiocatori. Semplicemente non concepiscono che nessuno produca più videogiochi per lo Spectrum o per l’Atari ST e amano accumulare migliaia di rom da usare con gli emulatori… quando non decidono che è meglio giocare direttamente con le macchine originali e le riattaccano al televisore. In fondo sono dei poeti tristi che adorano le lunghe attese per il caricamento di un gioco del C64. Il loro primo orgasmo lo hanno avuto con Samantha Fox, in un’epoca in cui era difficile che le vicine di casa mettessero le proprie foto ignude su Flickr. Vedere dei pixel grossi come mezzo monitor gli fa scendere una lacrima, e pretendono che la loro ragazza si avvolga nei vecchi joypad dei sistemi a 8 bit per mostrare un minimo di erezione.

I publisher hanno capito come prenderli, e negli ultimi anni hanno cominciato a tirare fuori decine di compilation di vecchi giochi, o di remake peggiori degli originali, per solleticare la vena malinconica di questi ragazzi mai cresciuti, che dividono i ricordi tra il culo della compagna di banco bona e la silhouette del NES.

Il Nostalgico non lo sa, ma la sua vita è finita negli anni 80. Puoi capire di essere un nostalgico quando, in fondo al tuo cuore, apprezzi i packshot dei giochi del Sega Master System o quando le righe colorate del C64 ti fanno venire in testa l’Infinito di Leopardi.

Gioco preferito: basta che si vedano dei grossi pixel
Personaggio Preferito: The Angry Videogame Nerd
Sogno Proibito (donna): fare sesso con Jeff Minter
Sogno Proibito (uomo): quand’è che il mondo capirà che i videogiochi sono morti negli anni 80?

exogini

 

 

L’Anticonformista

L’Anticonformista non gioca, giudica. Sono molte le crociate degli Anticonformisti contro videogiochi che non hanno mai visto, se non in immagini e filmati. Generalmente questi rompicoglioni amano andare sui forum dedicati ad un singolo videogioco e, mentre gli altri si scambiano consigli e commenti, partono con flame infiniti fondati su critiche completamente gratuite. Spesso vanno avanti da soli o con altri idioti come loro, per pagine e pagine, riuscendo, però, a dare l’impressione che il gioco oggetto della loro bile più di qualche difetto lo abbia. Agiscono come la pubblicità: ripeti tante volte lo stesso concetto per farlo diventare vero.

Un modo per sputtanarli esiste: basta scendere nei dettagli. L’Anticonformista, infatti, non gioca quasi mai con i videogiochi che critica. Spesso esordisce con idiozie tipo: “ci ho giocato un’ora, poi ho smesso”, per dare credito alle proprie parole. Non credetegli. Vi basterà parlare di elementi specifici del gioco per azzittirlo senza pietà e costringerlo all’angolo.L’unico modo per annullarlo è usare la loro stessa tattica: ripetete ad ogni post che sta dicendo cazzate, e fatelo nel modo più violento possibile descrivendo qualche dettaglio del gioco. Piano piano lo costringerete ad andarsene in un altro forum, dove potrà iniziare ad ingiuriare un altro videogioco che mai ha giocato.

 

Gioco preferito: perché giocare quando si possono insozzare i forum basandosi sui filmati?
Personaggio Preferito: se stesso
Sogno Proibito (donna): che tutti le prestino attenzione
Sogno Proibito (uomo): che tutti gli prestino attenzione

 

 

Il WoWvaro

Si stanno moltiplicando. Aumentano di mese in mese. Sono i WoWvari, animali interfacciati con il loro computer che hanno come unico scopo nella vita quello di arrivare ai livelli massimi di WoW. Si parla di più di 7000000 di queste creature perdute, che hanno trovato il loro Nirvana dentro una card prepagata. Neanche la cocaina è mai riuscita a produrre così tanti tossicodipendenti.

Parlano un linguaggio strano, incomprensibile agli altri esseri umani. Loro grindano e farmano. Questi ex-esseri umani (molto meglio esser elfi) pare si accoppino solo tra di loro, anche perché per svolgere le loro funzioni primarie devono trovare un momento adatto durante quella che ormai è la loro vera e unica vita, cercando di non perdere la Spada Squarona che fa venire la cacarella ai nemici.

Gioco preferito: WoW
Personaggio Preferito: WoW
Sogno Proibito (donna): WoW
Sogno Proibito (uomo): WoW

wwwwww

 

 

La Videogiocatrice

Esiste? Sì, esiste. Gli studi intorno alla videogiocatrice si moltiplicano: ama fare sesso più delle altre ragazze, è una persona attiva e di successo e, soprattutto ama avere tutto sotto controllo. Gradisce i giochi in cui si vestono pupazzi, si svestono pupazzi, si truccano pupazzi, si trombano pupazzi. Insomma, alle ragazze piace giocare con i pupazzi.

Hey, ma ho letto bene? Ama fare sesso più delle altre ragazze?

Ama fare sesso più delle altre ragazze!!!!!

Tutti a comprare The Sims 2 + espansioni e mettiamo nel mucchio anche Beauty Factory.

Videogiocatrici, ma non vi sentite offese?

Qualcuno ha mai studiato la vita sessuale dei videogiocatori maschi?

Suvvia.

Però… sta storia del sesso…

Gioco preferito: The Sims 1 e 2, ovviamente
Personaggio Preferito: le icone sopra i Sims
Sogno Proibito (donna): riuscire a controllare il suo ragazzo come si controlla un Sims
Sogno Proibito (uomo): avere una ragazza/moglie videogiocatrice

giocatrice

 

Il Raffinato

Anche detto il videogiocatore con la R moscia. Il Raffinato si riunisce con altri videogiocatori della sua risma soltanto in forum esclusivi in cui è difficile ottenere confidenza. Odia i casual gamer più di qualsiasi altra cosa, e li considera meno della merda del suo cane.

Quando tutti giocavano con gli sparatutto (quelli con le astronavine, per intenderci), il Raffinato adorava le avventure grafiche e i giochi di ruolo. Ora che con le astronavine non ci gioca più nessuno, il Raffinato ha eletto quello degli sparatutto a suo genere preferito, con tanto di pubblicazioni intellettuali per dimostrare che sparare con l’R9 ha profonde implicazioni storico/ filosofiche. Ovviamente il raffinato non capisce niente di questo genere, ed infatti si esalta per videogiochi completamente ingiocabili prodotti per i feticisti in cui lo schermo si riempie di proiettili impossibili da evitare. Ma non diteglielo. Tanto non vi sentirebbe, impegnato com’è a cercare una relazione tra la rosa di proiettili sparata da un boss a forma di pene e la creazione dell’universo.

La massima espressione dei videogiochi, per il Raffinato, oltre gli sparatutto e qualche puzzle game (ma solo quelli prodotti in Giappone) è Metal Gear Solid 2, praticamente un film, più che un videogioco. In effetti il Raffinato, malato di intellettualismo, è solitamente un videogiocatore poco capace che preferisce guardare filmati piuttosto che giocare, per questo adora i giochi molto semplici (che secondo lui sono l’ “essenza dei videogiochi”) e in quelli più complessi seleziona sempre il livello easy.

La sua massima aspirazione è che tutti i videogiochi diventino dei machinima in cui al massimo si debba premere un tasto per far avanzare il filmato. Non fate quelle facce: al Raffinato non piace giocare; gli piace cercare di dimostrare di essere l’unico ad aver capito il mondo.

 

Gioco preferito: uno qualsiasi, basta che si rifaccia a teorie che solo lui conosce
Personaggio Preferito: personaggi? Perché legarsi a dei personaggi?
Sogno Proibito (donna): un machinima basato sul De Rerum Natura
Sogno Proibito (uomo): che tutti adorino la sua lista dei giochi migliori di tutti i tempi, ovviamente l’unica oggettivamente valida

13 commenti su “Le Specie Videoludiche – Parte 3

  1. Per le videogiocatrici ti sei dimenticato Second Life, che non è un videogioco… però secondo loro è molto più divertente di monkey island.
    Mentre, il raffinato mi ricorda un noto critico di videogiochi e le sue “pacate” elucubrazioni sulla filosofia “Videoludica”.

  2. Tecnicamente si sarebbe anche dimenticato le videogiocatrici che ti fanno il culo a strisce quando le affronti negli fps, ma non si possono mica trattare tutti i casi 😛

  3. Ah gli Exogini.Mi fan troppo ridere quei nostalgici ultrapatetici che si lagnano dei Gormiti quando gli Exogini fan parte dei loro sogni piu’ bagnati.A volte certi nostalgici mi danno l’impressione che caghino ancora nel pannolino mentre scorrazzano per casa col girello.

    E scusa se mi ripeto Karat,ma non vedo ancora il Wapanese.

  4. Vabbé, ma questa critica sui Pentiti serve per caso a difendere quel covo di nerd semifascisti che è TGM? Ma dai. Un po’ di obiettività. Un conto è il videogioco, un altro è non fare altro che videogiocare. C’è una bella differenza, santo dio. E non potete mettermi il figlio di Castelli a moderare, frustrato com’è dalla vita. Eh!

    (un pentito)

    :))))))

  5. No, serve a pungere sul vivo un sacco di persone e possibilmente farle ridere di sé stesse 😛

    Le tue valutazioni su tgmonline e singole persone non mi pare colgano molto nel segno.

  6. Le tue valutazioni su tgmonline e singole persone non mi pare colgano molto nel segno.

    Tu zitto che lì ricopri nientepopodimeno che l’ambitissima carica di moderatore dell’area Cucina e sopravvivenza domestica e scommetto che Sprea ti chiama almeno tre volte al giorno (a colazione, pranzo e cena, parli con il cuoco ovviamente)! 😡

    :)))))

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.