Fallisce lo sviluppatore di Hotel Dusk: Room 215


CING, casa di sviluppo con sede a Fukuoka a cui dobbiamo gli ottimi, Hotel Dusk: Room 215 (Nintendo DS), Little King’s Story (Nintendo Wii) e il controverso Another Code: R – A Journey into Lost Memories (Wii) ha dichiarato bancarotta per un debito complessivo di oltre 200 milioni di Yen.

La notizia è abbastanza triste, soprattutto se consideriamo la qualità di due loro titoli (sul terzo ci sarebbe da discutere). Insomma, un’altra conferma che il videogioco tamarro paga (magari se avessero fatto una versione coatta di Cime Tempestose…).

L’unica buona notizia, se così la vogliamo chiamare, dell’intera faccenda è che il seguito di Hotel Dusk è già in via di localizzazione e che la Nintendo dovrebbe pubblicarlo anche sul mercato occidentale.

Fonte: Kotaku

Un commento su “Fallisce lo sviluppatore di Hotel Dusk: Room 215

  1. Speriamo bene: Hotel Dusk è veramente carino, un pò lento nell’ingranare ma carino.
    non so su Wii, ma su DS another Code è più che discreto.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.