Retrocrap – Body Blows

 

Prodotto e Sviluppato da Team 17 | Piattaforma Amiga, DOS | Rilasciato nel 1993

Body Blows

Era il 1993. Siamo negli anni del pieno furore dei picchiaduro a incontri. Street Fighter II e cloni impazzavano nelle sala giochi causando i primi orgasmi ai videogiocatori appena entrati nell’età puberale, ma anche a molti di quelli più giovani. Il fenomeno delle eiaculazioni notturne di ragazzi che urlavano: “si Chun Li, fammi tuo, prendimi a calci multipli sui testicoli” (alcuni invocavano Blanka… ma vabbé… ad ognuno le sue perversioni) era diventato preoccupante… ma non troppo. Le console a 16 bit andavano dotandosi di conversioni quasi perfette del capolavoro di Capcom, ma anche di altri picchiaduro di grande successo (come Mortal Kombat) e, insomma, il genere era al massimo del suo fulgore.

Body Blows

Gli amighisti stavano a guardare. La versione Amiga di Street Fighter II era indegna di portare quel nome e causò alcuni suicidi di massa tra le allodole erranti di Ceppaloni. Qualcuno gli attribuisce anche la colpa della vittoria di Berlusconi alle elezioni dell’anno successivo… ma questa è un’altra storia.

Dicevamo: gli amighisti erano tristi e soli. Non c’era un singolo picchiaduro degno di questo nome per la gloriosa macchina di Commodore (che intanto aveva assoldato il pappagallo strabico Pupsy come consulente tecnologico e finanziario)… ma da lì a poco il gap sarebbe stato colmato e il Messiah sarebbe sceso sulla terra. I ragazzi del Team 17, quelli di Alien Breed e Full Contact stavano per pubblicare il picchiaduro definitivo: Boby Blows…
Job.

Lì per lì non ci ha fatto caso nessuno, ma il tempo ha dato ragione al cervello più che ai testicoli. Body Blows faceva cagare pesantemente. Lui e la versione Galactic. Uno non se ne accorgeva perché era difficile ammettere che giocandoci si otteneva l’effetto della dolce Euchessina incrociata con un estratto di cachi e prugne, ma confrontandolo direttamente con i picchiaduro dell’epoca usciti per le altre console (i coin op lasciamoli perdere per decenza) viene da piangere a pensare che lo si è osannato per anni.

Body Blows

Ma cosa rende questo picchiaduro così brutto? Bene, prendete Street Fighter II, togliete tutti i frame di animazione dai personaggi, rendete le mosse speciali idiote da realizzare (una direzione + tasto di fuoco), mettetene una che si esegue caricando una barra stile beam di R-Type (eccitante), rendete i combattimenti puro button smashing e frullate il tutto con degli scenari banali e con una grafica che sembra disegnata da un monco con una matita piantata nel culo. Resa l’idea?

Tentare delle strategie era completamente inutile. L’unico modo per vincere gli incontri era continuare a ripetere le stesse mosse di fila cercando di prendere il ritmo. Roba da colata lavica nelle mutande.

Ma è del Team 17, come può essere brutto? E infatti le riviste dell’epoca si sono sbracciate ad appioppargli votoni spropositati, decantandone le lodi e strappandosi i capelli urlando al capolavoro. Se mi passa sottomano un certo redattore di una certa rivista… lo lego ad una sedia e lo costringo a giocarci per ore, obbligandolo a finire questa pugnetta venuta male con tutti e quattro i personaggi. Se dopo questo trattamento la sua donna riesce ancora a riconoscerlo, giuro che gli offro un cappuccino e lo lascio andare.

Si scherza… ma ti consiglio di non passarmi davanti.

Body Blows

Commento: sarà dopo questo gioco che il Team 17 ha pensato a Worms? Ovvero dopo aver visto i cadaveri putrefatti, brulicanti di vermicelli, dei videogiocatori che l’hanno provato? Quanti morti avranno sulla coscienza?

Da ricordare: le musiche erano carine. Le voglio per il mio funerale.

Giudizio sintetico: a distanza di anni Body Blows mantiene intatta tutta la sua freschezza e merita ampiamente di essere annoverato nella schiera dei classici. Ma anche nella schiera degli ottimi sostituti della carta da culo.

22 commenti su “Retrocrap – Body Blows

  1. Credo che basti dire che bible fight qui sotto è più bello di body blows 😀

    Com’era invece elfmania?

  2. Mah, secondo me il Galactic non era tanto male, c’erano alcuni personaggi simpatici.
    La versione PC di BB era orrenda sul serio.

  3. a me faceva cagare già all’epoca… il Team 17 è sempre stato sopravvalutato dai redattori di una certa rivista. Tra l’altro tutti i loro giochi hanno uno stile grafico piatto come non mai.

  4. A me il Team 17 con il suo stile piaceva da pazzi, ma devo dire che a parte Alien Breed per tutti gli altri titoli si gridava sempre al miracolo inutilmente.

    BB lo avevo comprato (come tutti i games per amiga) e mi sarei rosicchiati le mie giovani dita per la rabbia.

  5. Mi ricordo che ai tempi iniziò a circolare la clamorosa leggenda secondo cui il Team 17 aveva pianificato di ridefinire lo standard di ogni genere con un gigacapolavoro per ognuno e infine di ritirarsi.

    Ma davvero si diceva!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH!!!

  6. “Il Team 17 è sempre stato sopravvalutato dai redattori di una certa rivista.”

    Non solo da quella,ma se trovi gli scan delle vecchie riviste inglesi si trovano affermazioni deliranti come “Project-X ( altro gioco sopravvalutatissimo,anche se non merdoso come il qui presente BB ) e’ migliore di R-Type”.

    Ah,grazie Karat 🙂

  7. bodiblows, che porcheria. Tra l’altro parliamo del fatto che ne uscirono due versioni e la prima aveva dei finali solo per 4 pg (di cui uno clone stile ryu-ken) e per gli altri no?

    Project X, Superfrog e Assassin erano belli, il resto del team 17 è crap forte.

  8. ah vero mi ero dimenticato di alien breed. Ma vi ricordate che figata il diario di sviluppo di alien breed 2 che c’era ogni mese su tgm?

  9. Mh…mi ero assentato per ferie, ma non poso certo esimermi dal lasciare un commento alla rubrica che più apprezzo…
    Body Blows fu per me una sorta di tradimento….forzando le cose è come avere un amico che ti porta a vedere il crinale di una montagna e poi ti butta giù: sino ache non ti sfracelli non capisci bene se ti sta sfuggendo qualcosa 😀
    Team17 mi aveva abituato benissimo sino ad allora….passai più tempo a comprendere cosa non andasse con BB che non ad apprezzarne la qualità. Alla fine mi sono sfracellato…i maroni 😀

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.