ArsLudicast 17: Indie Made in Italy

Iniziamo a parlare di sviluppatori indipendenti italiani, con una bellissima intervista a quattro. Con noi: Nicolò Tedeschi e Pietro Righi Riva di Santa Ragione, gli autori di Fotonica e Escape from the Aliens in Outer Space, nonché organizzatori del periodico evento internazionale Lunarcade a Milano; Stefano Casillo (in arte Kunos) di Kunos Simulazioni, l’ideatore del simulatore di guida hardcore NetKar Pro ed ora titolare dell’azienda che lo sviluppa; Gabriele Piccinino, conosciuto nel mondo come GyppiFX, uno dei modder italiani più famosi, autore dei popolarissimi GTX Graphics Mod per Quake 4 e Doom 3 che ora si sta attrezzando per scendere nell’arena dello sviluppo per mobile.

Matteo AnelliSimone Tagliaferri Alessandro Monopoli cercheranno di capire quali sono le difficoltà e le particolarità di questo mondo sommerso, che vanta tanti professionisti anche in Italia. Si parlerà delle difficoltà di iniziare, di grafici che scappano, di perché pensare un sistema Italia per i videogiochi sia quasi retrogrado, di quanto contino le community e, ancora di più, di quanto sia importante proporsi sin da subito al mondo, piuttosto che localmente. Cercheremo anche di capire quali sono i requisiti per iniziare, se bisogna per forza essere dei grandi programmatori, se bisogna fare per forza solo videogiochi, se il mondo della tecnologia oggi non proponga soluzioni altrettanto valide anche per i non necessariamente addetti ai lavori.

Risposte non banali, date da gente molto competente che ha raggiunto e continua a raggiungere dei risultati di qualità, senza bisogno di amichetti o maldestri appoggi politici.

Vi ricordiamo che se volete assistere come ospiti al podcast, proporre un argomento di discussione o, perché no?, proporre un arrangiamento al Monopoli, potete farlo contattandoci a: arsludicast@arsludica.org o redazione@arsludica.org, oppure utilizzando l’apposito thread sul forum!

Scaricate l’episodio:

Anteprima:
 

Brano in Apertura:
Operation Flashpoint: Dragon Rising Theme, arrangiato ed eseguito da Alessandro Monopoli

Brano in Chiusura:
Modern Warfare 2 Theme, composto da Hans Zimmer




24 comments on “ArsLudicast 17: Indie Made in Italy

  1. Il Lunarcade è stato un ottimo evento. Su Games Vertigo (linkato qua a fianco) ne abbiamo pubblicato un reportage gonzo, non troppo tempo fa.

  2. E’ sempre un piacere accendere iTunes e vedere che c’è un nuovo Arsludicast bello pronto per essere gustato!

    Grazie !

  3. bell’episodio ragazzi, molto interessante! 😉

    ma io voglio chiedere una cosa, magari “laterale”:  Monopoli, ma che cosa di preciso sei in codemasters che non l’ho capito?  forse nel podcast non lo hai mai detto, mboh ^^ ah, e qual’è il sbk a cui hai lavorato che citi in questo ep.? 😛

  4. Non vorrei suonare come un rompi scatole, avrei scritto direttamente a Matteo ma non so quale sia il suo nick sul forum XD ma il mio nome è stato scritto male, mi chiamo Gabriele non “Garbiele” lol

    @Alex Monops: dopo la registrazione del podcast ti ho aggiunto su steam e live messenger per far due chiacchere ma non ti ho ancora visto online, non ti connetti spesso eh? 😛

  5. Eh no, in generale mi collego una volta ogni tanto 😀
    Ti ho aggiunto adesso e sono online 🙂

  6. Episodio bellissimo! Credo che questa sia la strada giusta da seguire: personalità, argomenti “nuovi” e tante risate. Mi ripeto, episodio speciale. Complimenti.

  7. Scusate si può avere il link del sito menzionato da Gyppi dove ha postato dei tutorial sul come fare mod? Vorrei farmi un pò un’idea.

  8. Ho riso parecchio con la sigla di apertura :asd:
    Podcast interessante anche se alcune parti sono state molto “tecniche”, avrei voluto si parlasse di più di idee e di intuizioni di design e un po meno di quanto è difficile realizzare fisicamente le cose per colpa degli strumenti, dei collaboratori che vengono lasciati dalle fidanzate o dei finanziamenti pubblici o meno.

  9. Pingback: LUNARCADE FACTORY: LINEE - Ars Ludica

  10. JimiBeck wrote:

    Ho riso parecchio con la sigla di apertura :asd:
    Podcast interessante anche se alcune parti sono state molto “tecniche”, avrei voluto si parlasse di più di idee e di intuizioni di design e un po meno di quanto è difficile realizzare fisicamente le cose per colpa degli strumenti, dei collaboratori che vengono lasciati dalle fidanzate o dei finanziamenti pubblici o meno.

    Magari faremo una nuova puntata dedicata a questi argomenti. 

  11. Giusto per fare dispetto a chi non apprezza molto i tecnicismi (e per affermare invece che c’è chi li apprezza)… dico un paio di cose non richieste sullo sviluppo su browser con html5 & company 😀

    Opera supporterà webgl (e quindi l’accelerazione 3D) solo dalla versione 11.50 – al momento è l’ultimo browser rimasto a non supportarlo, oltre a (ehm) Internet Explorer. La grafica 2D può essere fatta con gli SVG (supportati finalmente da IE9 ma già esistenti da ben prima di html5), ma anche con l’oggetto canvas (nato con html5), ciascuno con le proprie peculiarità e vantaggi (il primo più adatto per il vettoriale, il secondo più adatto per il bitmap) (chi vuole rendersi conto delle potenzialità di canvas, dia uno sguardo ad esempio all’applicazione client vnc da browser Guacamole – se avete un server vnc e un server tomcat, però :P).

    Il fatto di avere codice “in chiaro”, aldilà della possibilità di offuscarlo (ma non irreversibilmente), rende certamente le applicazioni “open source” ma non dispensa l’utilizzatore dall’osservare la licenza (che se dice “leggere ma non copiare” il codice non si copia, e basta).

  12. Volevo chiedere ai Santa Ragione come hanno imparato ad usare Unity. Come posso contattarli?

  13. interessantissima puntata, benvengano i tecnicismi e queste gustose interviste. Quelli di netkar secondo il mio modestissimo parere avrebbero bisogno di un pò di pubblicità in più magari approffittando delle prestigiose collaborazioni che hanno avuto. Si meritano di spaccare il culo a iracing soprattutto in europa. Ciao!!!

  14. Pingback: Arsludicast 16, 17, 18 & 19 | Parliamo di Videogiochi

  15. Pingback: FOTONICA - Ars Ludica

Leave a Reply